Roma, (askanews) - Creare valore e sostenere l'innovazione in Italia. Sono i due punti cardine del nuovo progetto 'UnipolSai Future Lab' presentato all'Università la Sapienza, dal gruppo Unipol in collaborazione con Eppela, piattaforma di crowdfunding leader in Italia.Marisa Parmigiani, responsabile sostenibilità Unipol: "Per noi il lavoro con Eppela si inserisce all'inerno di un piano importante all'interno dell'impegno di sostenibilitò che è quello di supportare il lavoro e i giovani. UnipolSai Future Lab è lo spazio, all'interno del portale Eppela, che ospiterà i migliori progetti negli ambiti di interesse per Unipol".Fabio Simonelli, project leader di eppela: "L'operazione con UnipolSAi vede l'ammontare del cofinanziamento a mezzo milione di euro". I progetti che potranno essere cofinanziati fanno capo alle aree della cultura, sharing economy; la mobilità delle persone e riqualificazione di territori/patrimoni degradati in collaborazione con Legambiente. Complessivamente UnipolSai ha stanziato 140.000 euro per il cofinanziamento. Il fatto che la partnership sia stata presentata alla Sapienza non è un caso: l'ateneo sta avviando con Eppela una collaborazione che ricalca quelle che le piattaforme americane di crowdfunding hanno attivato con i principali campus statunitensi.