Cernobbio (Co) (TMNews) - L'ex premier Mario Monti più che di maggiore flessibilità da parte dell'Ue nell'applicazione delle regole che riguardano i conti pubblici preferisce parlare di "rigore logico" nell'applicare le stesse regole. "A livello dell'Unione europea credo che serva maggiore incoraggiamento per investimenti sia privati sia pubblici e questa non la chiamerei flessibilità, ma rigore logico nell'applicare, in questa situazione in cui è necessaria la crescita, i principi base dello stesso Patto di stabilità", ha detto a margine del forum Ambrosetti in corso a Villa d'Este.