Milano (TMNews) - Microsoft mette le mani su Minecraft, videogioco da 50 milioni di copie vendute che nel 2013 ha generato oltre 100 milioni di dollari di profitti, piazzandosi tra i primi 5 giochi più scaricati dai negozi virtuali di Apple e Google. Il colosso di Redmond ha acquistato per 2,5 miliardi di dollari la società svedese Mojang, produttrice del videogioco, confermando le indiscrezioni di stampa che circolavano in merito: la mossa fa parte della nuova strategia dell'amministratore delegato Satya Nadella, che ha sostituito Steve Ballmer, per rilanciare e svecchiare il gruppo. Per Microsoft, più che un rafforzamento nel settore dei videogiochi, è una possibilità per potenziare la presenza sul mercato mobile. Microsoft assume i 40 programmatori del gruppo ma non il suo fondatore, il 35enne programmatore Mark Persson, che si dedicherà a altri progetti. L'accordo sarà concluso entro la fine del 2014. L'impegno è di continuare a rendere Minecraft disponibile su tutte le piattaforme attuali PC, iOS, Android, Xbox e PlayStation.(immagini Afp)