Milano, (TMNews) - "La Russia è importante come fornitrice di materia prima, le pelli grezze, ma non come cliente di pelli finite. Le nostre pelli vanno in tutto il mondo. Il primo cliente estero è la Cina. Quanto alla Russia: un bando contro l'esportazione di pelli finite italiane non c'è". Così l'amministratore delegato di Lineapelle, a margine della fiera del settore conciario in corso alla Fiera di Milano a Rho, ha commentato gli effetti della crisi ucraina sui rapporti commerciali tra Italia e Russia nel settore conciario.