Milano, (TMNews) - Superata l'era della coda agli sportelli, e già quasi obsoleta quella dei pagamenti via web, ora si apre la nuova era del pagamento via telefonino. Non solo in banca o nei negozi, ma anche per le bollette e per passare piccole somme tra conoscenti. "Un domani non ci sarà più la carta di credito, sarà tutto nei cellulari. E tramite il chip si potrà scegliere con quale carta pagare". Ennio Doris, presidente di Mediolanum ha sperimentato di persona i nuovi servizi Nfc - Near Field Communication, quelli del pagamento per prossimità, che la banca sta per offrire ai suoi clienti. Massimo Doris, amministratore delegato del gruppo bancario, vede grandi vantaggi da queste nuovi servizi che mandano in soffitta i contanti. "Per pagare non dovrò più utilizzare la carta - ha spiegato - ma semplicemente avvicinando cellulare al pos effettuerò il pagamento.Immaginiamo tutti i micropagamenti che si fanno oggi con la moneta e pensiamo alla velocità di farli col telefonino evitando di aspettare il resto e senza il bisogno di avere spiccioli in tasca". Si tratta di una grande evoluzione, soprattutto in direzione della clientela più pratica con la tecnologia. "Chi magari è avanti con la età ha qualche diffidenza ma i numeri dicono che l'utilizzo di internet e mobile aumenta in modo costante e inesorabile. Se pensiamo poi alle nuove generazioni, queste pretendono che tutto avvenga attraverso le nuove tecnologie".