Roma, 5 dic. (askanews) - La rivoluzione digitale costringe le media company a pensare sempre più in termini multipiattaforma. Ne è convinto l'editore Urbano Cairo, che però non crede all'esistenza una manna pubblicitaria generata dai social media. A margine del convegno a porte chiuse "State of Media", organizzato dal Centro Studi Americani di Roma, Cairo ha spiegato ad askanews che uno degli obiettivi di un editore che voglia stare al passo coi tempi è "cercare i nuovi talenti" proprio nei media digitali, per anticipare i format del futuro.