Lodi (askanews) - L'Italia punta alla leadership mondiale nella lotta alla contraffazione alimentare. Per questo ha organizzato a Lodi, in vista di Expo 2015, il primo Forum internazionale sulla tutela del "Cibo vero". Un appuntamento che il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, vuole rendere permanente."L'Italia è leader assoluta nelle azioni di controllo: oltre 100.000 nel 2014 e 15.000 in soli due mesi nel 2015. Direi che l'appuntamento di Lodi verrà ricordato come l'inizio di un lavoro di coordinamento a livello europeo più efficace e sono contento che questo venga fatto a poche settimane dall'apertura di Expo perché questa una delle eredità che vogliamo lasciare".Al Forum hanno partecipato sessanta delegazioni straniere e si è parlato anche di vendita online di cibo contraffatto. Nuovo fronte di una guerra che produce danni colossali alle esportazioni italiane."C'è questo grande numero dei 60 miliardi di euro, il doppio di quello che esportiamo, legato a tutto quello che è riconducibile in qualche modo a evocazioni del prodotto italiano".Un numero che dà l'idea di quanto l'Italia potrebbe recuperare, soprattutto nei mercati extra europei, se riuscisse ad affermare i suoi prodotti a indicazione geografica tipica.