Ginevra, (askanews) - La quotazione di un 10% della Ferrari a Wall Street è troppo poco rispetto all'elevata domanda del mercato e, per questo, Fca sta valutando di vendere una quota maggiore. Lo ha affermato l'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, secondo cui "un'emissione del 10% del capitale della Ferrari andrà incontro a una domanda molto più alta: parliamo di multipli di quel numero. E' questione che il 10% di un'azienda come Ferrari è niente, visto il tipo d'interesse che c'è nel mercato: c'è gente che farà a botte". "Dobbiamo capire qual è la soluzione giusta - ha aggiunto Marchionne in una conferenza stampa al salone dell'auto di Ginevra - anche se teoricamente potremmo distribuire tutto". In ogni caso, "facciamo tutto entro il 2015: spin-off e placement".