Roma, 15 mar. (askanews) - "Vedevo dei dati di 10 anni fa, era al 9,10%, quindi è sicuramente aumentata, ma è inferiore a quanto dettava la legge elettorale, il Rosatellum, che era il 40%. Quindi si può fare di più, così come si può fare di più a livello regionale, comunale e nelle istituzioni".

Così Emma Marcegaglia, presidente di Eni e Luiss, intervenendo all'incontro "Il Ruolo delle donne nella società italiana ed europea", organizzato in occasione del Graduation Day della Luiss School of Government a Roma.

"Nelle Università in Italia su 75 rettori ci sono solo 7 rettori donne, una l'abbiamo noi - ha detto Marcegaglia riferendosi a Paola Severino - quindi è un tema che riguarda un po' tutte le istituzioni. Sui consigli d'amministrazione delle aziende quotate va meglio, la legge Golfo-Mosca ha aiutato, lì siamo al 30% ma se andiamo a vedere le donne amministratore delegato o presidente sono ancora una minoranza e anche in termini manageriali le donne manager rappresentano solo il 20% del totale". "Io penso che ci sono dei passi in avanti - ha concluso la presidente Luiss - ma bisogna continuare e fare in modo che queste leggi penetrino di più nel tessuto, non rimangano solo una cosa di forma ma diventino sempre di più di sostanza".