Roma, (TMNews) - Il Made in Italy ha "un fortissimo appeal", soprattutto sull'agroalimentare, che però "spesso è soggetto a rischi e presenze mafiose. Per questo occorre difendere i nostri prodotti, e non bisogna stare a guardare". Ad affermarlo è il procuratore Giancarlo Caselli, presidente del Comitato Scientifico della Fondazione "Osservatorio sulla criminalità nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare" promossa dalla Coldiretti."Il Made in Italy - afferma Caselli - per quanto riguarda l'agroalimentare ha un fortissimo appeal, una credibilità alta nel mondo che però è soggetto a rischi, presenze mafiose, opacità in generale che devono essere studiati, conosciuti e adeguatamente fronteggiati". "Il business delle agromafie si calcola sia di 14 miliardi di euro l'anno. Un affare colossale, miele per le api mafiose, bisogna non stare a guardare".