Milano, (askanews) - I prodotti siciliani saranno protagonisti del cluster Bio Mediterraneo all'Expo 2015: insieme alle proposte degli altri 11 paesi presenti nel cluster, le eccellenze dell'Isola porteranno avanti il modello della dieta mediterranea, intesa come un vero e proprio stile di vita.Alcune delle migliori proposte in arrivo dalla Sicilia sono stata anticipate durante la due giorni all'Expo Gate di Milano, dove alcuni noti imprenditori dell'Isola hanno presentato le proprie eccellenze. A partire dalle arance rosse di Sicilia, come spiega Salvo Laudani di Oranfrizer: "Ancor di più l'arancia rossa, quella che si fa nella parte orientale dell'isola, quella che si fa ai piedi del vulcano Etna dove ci sono le condizioni giuste perché i pigmenti diventino rossi".Tra i prodotti siciliani d'eccellenza non poteva mancare la coltivazione della vite ad alberello di Pantelleria, già patrimonio Unesco. Il sindaco di Pantelleria Salvatore Gabriele: "Le aziende che producono passito sono 18, è chiaro che parliamo di un'entità piccola che fanno un grande passito, un grande prodotto"Attraverso il recupero delle sue antiche tradizioni, ma con uno sguardo attento al futuro, la Sicilia potrà avere un ruolo da protagonista all'interno di Expo. Il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro: "L'impresa agricola deve rimanere di nicchia, ma l'agricoltore deve imparare ad avere anche un'ideologia da imprenditore".La Sicilia ha investito 3 milioni di euro nel Cluster Bio Mediterraneo e si spera in un notevole ritorno economico, come spiega Stefano Gatti, direttore generale della divisione partecipanti: "Il ritorno economico con tutti i produttori che vengono nell'arco di sei mesi, io posso immaginare che sia almeno 10 volte tanto".Nel Cluster Bio Mediterraneo, la Sicilia avrà quindi il compito di unire stili di vita tra diversi popoli e culture.