Roma, (TMNews) - Non cercate un lavoro, inventatevelo. L'appello è rivolto ai giovani che vogliono dedicarsi a un'attività imprenditoriale, ma non hanno i mezzi. Da qui l'idea Luiss Enlabs, una joint venture tra l'università presieduta da Emma Marcegaglia e un incubatore di impresa, in collaborazione con Wind, che vuole offrire agli studenti una opportunità nel mercato del lavoro. Come spiega la Marcegaglia. "E' un'opportunità vera e concreta, oggi la disoccupazione giovanile è forse il più grave dramma del nostro Paese. Qua si tratta in modo concreto di dare un supporto ai ragazzi che hanno voglia di creare una nuova impresa, ma hanno bisogno di finanziamento, di aiuto, di corsi di formazione".Luiss Enlabs è uno spazio di oltre 1.500 metri quadri, alla stazione Termini di Roma, dove è stato presentato, dotato di 120 postazioni di lavoro, dove più di 50 startup potranno avviare la loro attività. Pierluigi Celli, direttore generale Luiss: "Io credo che anche la localizzazione di questo incubatore sia esemplare, l'abbiamo messa al centro di Roma, un posto facilmente raggiungibile da tutte le parti della città e anche da fuori". Massimo Angelini, direttore Pubblic Relations Wind, spiega perchè l'azienda ha deciso di sostenere il progetto Luiss Enlabs. "Questa è un'opportunità unica, mette insieme il mondo accademico e quello di un'azienda come la nostra e crediamo che da questa iniziativa possa trarre opportunità e occasioni di iniziative commerciali di business insieme".