Milano (TMNews) - La notizia può essere un buon assist per i giovani che stanno scegliendo la facoltà universitaria a cui iscriversi o il percorso professionale da intraprendere: secondo la Confederazione generale italiana dell'artigianato (Cgia), infatti, in Italia ci sono almeno 8.500 posti di lavoro vacanti per i quali si cercano pincipalmente ingegneri e tecnici informatici.Stando allo studio, le previsioni d'assunzione per il 2014 delle 10 figure professionali più difficili da reperire sul mercato del lavoro dagli imprenditori italiani, daranno luogo a oltre 29mila nuovi posti di lavoro. Almeno 8.500 di questi, tuttavia, rischiano di non essere coperti perché non ci sono abbastanza giovani specializzati o comunque con sufficiente esperienza nei settori di interesse.Il rovescio della medaglia, però, è che spesso, considerati i tipi di contratto offerti in Italia - di solito a tempo determinato o comunque precari - la retribuzione, generalmente bassa e le scarse prospettive di carriera, i candidati più preparati e con curriculum più appetibili preferiscono andare all'estero o rinunciare, in attesa di offerte più interessanti.