Roma (TMNews) - "Non va sottovalutato nulla di quello che è avvenuto, sarebbe un errore. E' necessario intervenire, fare in modo che ci sia il massimo di pulizia e trasparenza". Lo ha affermato il leader della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, parlando della vicenda Finmeccanica. "Era in corso un progetto per smembrare e dividere Finmeccanica - ha aggiunto - tenere solo le produzioni militari e vendere tutto ciò che era civile. Credo che vada bloccato quel processo e che il nuovo Governo debba aprire un confronto e una discussione indicando al nuovo gruppo dirigente di usare l'integrità di Finmeccanica e le competenze che ci sono per un rilancio".