Rho (askanews) - La Lettonia si presenta al pubblico italiano sfruttando l'occasione de L'artigiano in fiera, l'evento prenatalizio che a Rho ospita produttori di tutto il mondo. In particolare, quest'anno, il Paese baltico punta sulla propria gastronomia. Artis Bertulis, ambasciatore lettone in Italia, ha inaugurato il padiglione e il ristorante. "Questa - ha detto ad askanews - è la seconda volta che partecipiamo con un padiglione lettone, la prima che abbiamo anche una presentazione della cucina lettone, nell'ambito del centenario della nostra repubblica, che sarà celebrato il prossimo anno, nel 2018".

L'evento "Assapora la Lettonia", nell'arco di due giorni ha presentato degustazioni e workshop dedicati ai prodotti della regione. Andra Minkevica, capo della Rappresentanza in Italia dell'Agenzia per gli investimenti e lo sviluppo della Lettonia. "Abbiamo scelto di venire qua - ci ha detto - per fare conoscere la Lettonia tramite il cibo, che è una cosa molto importante per gli italiani in tutto il mondo: così presentiamo il nostro cibo e la nostra tradizione, per essere più vicini agli italiani e poter poi affrontare anche altri discorsi".

Discorsi che hanno a che fare con il commercio, gli scambi e naturalmente anche con il turismo, non solo nella direzione Lettonia-Italia, ma anche dal nostro Paese verso Riga. "Adesso - ha aggiunto l'ambasciatore - sta crescendo anche il turismo per la Lettonia, abbiamo 50mila italiani che vengono ogni anno in Lettonia, siamo contentissimi".

Nel ristorante lettone dentro la Fiera di Milano due chef hanno realizzato uno showcooking, con piatti della tradizione e nuove idee culinarie. Ma in questi "Giorni della Lettonia in Italia" il focus vuole essere più ampio. "Con l'Italia - ha confermato Minkevica - ci possono essere sviluppi in tutti i campi: turismo, business, investimenti, perché le opportunità ci sono. Il problema può essere la poco conoscenza della Lettonia, ma con questo e altri eventi in Italia cerchiamo di svilupparla e fare conoscere di più".

E naturalmente il centenario è anche un modo per ribadire la buona relazione con l'Italia. "Abbiamo veramente buoni rapporti politici, economici e anche militari perché nelle forze armate della Nato c'è un contingente italiano che sta facendo servizio anche in Lettonia - ha concluso l'ambasciatore Bertulis -. Festeggeremo cento anni di amicizia tra i nostri Paesi, perché cento anni fa l'Italia fu tra i primi cinque Paesi a riconoscere la nuova Repubblica lettone, che curiosamente è più vecchia della Repubblica italiana".