Milano (TMNews) - La disoccupazione, insieme alla mancata crescita, è probabilmente il problema più grave dell'economia italiana e i dati Istat sul mese di marzo confermano un tasso che resta ai massimi, attestandosi al 12,7%. Su base mensile si registra una diminuzione dello 0,3%, ma in riferimento ai 12 mesi precedenti c'è un aumento dello 0,7%. Un piccolo segnale positivo, però, arriva: a marzo gli occupati sono aumentati di 73mila unità su base mensile. Una tendenza di ripresa, che però è tutta da confermare. Intanto anche l'inflazione, da mesi in calo anche per la crisi dei consumi, in aprile segna un aumento: dallo 0,4% di marzo allo 0,6%. Un dato che l'Istat attribuisce a fattori stagionali, ma che si spera possa essere un altro piccolo indizio di qualcosa che si muove sulla via della ripresa.