Milano, (askanews) - La dieta mediterranea versione 4.0 entra a pieno titolo nel dibattito sui temi di Expo, nutrire il Pianeta, energia per la vita. Questo regime alimentare, già patrimonio intangibile dell'umanità per l'Unesco, è stato al centro di una giornata di lavori organizzata presso il conference center di Expo da CNR, Enea, Cra, Ciheam e dal Forum mediterranean food culture. Il professore Sandro Dernini, della fondazione dieta mediterranea, spiega le quattro dimensioni di stile di vita che riguarda tutti i paesi che si affacciano sul Mare Nostrum"Med Diet 4.0 è più di un modello alimentare - afferma Sandro Dernini, segretario generale dell'International foundation of Mediterranean Diet - E' un modo di vivere l'alimentazione mediterranea. La Med Diet 4.0 si propone come uno stile di vitaattuale e contemporaneo, che non può prescindere da queste 4 dimensioni".All'orizzonte di una discussione, come quella sulla dietamediterranea che pone al centro la ricerca scientifica, la cartadi Milano, l'eredità che l'esposizione di Milano lascerà dopo isei mesi di apertura. Cosimo Lacirignola, direttore di Ciheam-Bariups da 00.00.15 se la carta a 00.00.36 mediterranea"Se la carta di Milano è un messaggio universale - ha detto - il nostro appello è far sì che possa includere anche il modello sostenibile della dieta mediterranea".E proprio alla dieta mediterranea l'esposizione milanese dedichera un evento nei prossimi mesi:Ups da 00.01.50 Attraverso Expo pensiamo di dedicare a settembre una settimana alla dieta mediterranea e ai valori che sostiene 00.02.01