Milano (TMNews) - La Corte costituzionale tedesca ha respinto i ricorsi avanzati da formazioni euroscettiche del suo paese contro il meccanismo di stabilita' europea Esm, ovvero il cosidetto Fondo salva Stati.Gli euroscettici avevano più volte impugnato il meccanismo di stabilità che prevede - dal 2010 - un fondo di aiuti per gli stati in crisi per un totale di 500 miliardi di euro, garantiti dagli stati Membri Ue.La quota a carico della Germania - la più alta tra gli altri Stati - sarebbe pari a 190 miliardiTra gli obiettivi del fondo - confermati dal governatore della Bce Mario Draghi nell'agosto 2012 - c'è la possibilità di garantire una copertura illimitata di debiti sovrani dei paesi europei in crisi.Sebbene il meccanismo non è mai stato messo in atto, la sola esistenza del fondo svelata da Draghi allontanò la paura di un imminente default in eurozona e raffreddò le manovre speculative sui Paesi europei più in difficoltà.Anche per la resistenza di quanti in Germania non vogliono partecipare al meccanismo di sostegno europeo, Berlino è stato tra gli ultimi Paesi a ratificare il Fondo salvastati, verso la fine del 2012