Milano, (askanews) - Dimenticate per un attimo hamburger, patatine traboccanti di salsine, costine di maiale e salsa barbecue. La cucina americana per Expo Milano 2015 si veste a festa. Al James Beard American Restaurant, in Galleria Vittorio Emanuele, nei sei mesi dell'esposizione universale una cinquantina di chef stellati firmeranno i piatti della migliore tradizione culinaria a stelle e strisce.Un lungo elenco di cuochi tra cui spiccano nomi di prestigio. Come Cristeta Comerford, la chef della Casa Bianca, che sarà dietro i fornelli il 18 e 19 agosto. Per il 4 luglio, giornodell'Indipendenza americana, a preparare il menù della festa ci sarà il modenese Massimo Bottura, dell'Osteria la Francescana.Il tour inizia l'8 e 9 maggio con Mark Ladner e Brooks Headley, chef scelti da Joe Bastianich per il suo ristorante "Del Posto" a New York. E' lo stesso Bastianich a spiegarci il senso di questo progetto: "Sarà una bellissima occasione per fare conoscere agli italiani la cucina americana"Oltre agli chef che si avvicenderanno durante i sei mesi dell Expo - in media due serate per chef a settimana - ogni martedì, mercoledì, venerdì e sabato sera ci saranno menù fissiregionali da cinque portate. E come tradizione comanda ogni domenica ci sarà il brunch, quello autentico americano, accompagnato da musica jazz e gospel. E ogni giovedì sarà giorno del Ringraziamento con la tradizionale cena del Thanksgiving day. Tacchino ripieno incluso