New York, (TMNews) - Il segreto di una croccante patatina fritta è una cottura in olio profondo. Ma dopo quell'olio dove finisce? La questione non è di poco perchè gli olii esausti sono veleno puro per l'ambiente. Di qui la necessità di dargli una seconda vita, per esempio come biocarburante. Oltretutto riciclarlo conviene, lo sanno bene i gestori di questo fast food di Grease Lightning ricicla gli olii esausti dei ristoranti, che devono pagare per smaltirlo: "E' una soluzione vantaggiosa per tutti perchè noi vogliamo fare del nostro meglio per essere green, fare qualsiasi cosa per l'ambiente - spiega Larry Keane partner del fast food - non ci costa niente in più anzi..."La Grease Lightning si occupa di raccogliere e trasformare gli oli esausti in biocarburante."Negli ultimi 4 anni - spiega un manager dell'azienda, Jamie Hutson - c'è stata una vera e propria guerra nell'offerta tra ristoranti e società che raccoglievano l'olio che ha dato valore a questi rifiuti"Il valore di quest'olio, che viene sottoposto a un processo di raffinazione prima di finire nei serbatoi delle auto, è cresciuto a tal punto da diventare l'obiettivo di molti ladri."Abbiamo serbatoi d'acciaio con spesse grate di metallo ma noi abbiamo visto dei saldatori entrare e tagliare le grate per rubarci l'olio".Questa società raffina circa 12mila barili al giorno ritirando l'olio da 3mila ristoranti di Manhattan."Ci piace dire che in un colpo solo salviamo il mondo e le patatine fritte".(immagini AFP)