Roma, (askanews) - Piramidi, monasteri e musei al Cairo, Luxor ed Assuan e una indimenticabile crociera sul Nilo. E il "pacchetto" che l ente del turismo egiziano ha preparato per rilanciare l Egitto per la stagione invernale alle porte. Una meta segnata da un calo di presenze italiane negli ultimi mesi, anche se il settore registra un inversione di tendenza. A fare il punto è stato Emad Abdalla, direttore dell Ente turismo egiziano, dai padiglione di TTG, la fiera del turismo a Rimini."Negli ultimi mesi, da gennaio ad agosto, l'Egitto ha ricevuto una buona presenza da parte dei turisti di tutto il mondo. E ripreso soprattutto il mercato russo, inglese e tedesco. Per quanto riguarda, invece, il mercato italiano abbiamo registrato un calo a causa di alcuni avvenimenti accaduti in Egitto" ha detto.Dall'inizio dell'anno 255 mila italiani hanno preso un volo per il Mar Rosso, 40 mila solo in agosto. Meno gettonate, invece, le mete classiche come Il Cairo, Luxor e Assuan. Per questo l'ente del turismo egiziano è pronto a promuoverle grazie a pacchetti ad hoc."L'Egitto rimane una destinazione molto vicina per gli italiani e il prezzo non è caro" ha aggiunto Abdalla. Il Mar Rosso rimane una meta molto sicura per tutti gli italiani e i turisti di tutto il mondo. Soprattutto Sharm el-Sheikh, Hurghada e Marsa Alam dove si passa sempre una favolosa vacanza".E da novembre verrà lanciata una nuova campagna pubblicitaria in 26 paesi, inclusa l'Italia. "In tutti i principali mercati dell'Egitto. L'Italia è uno di questi mercati importanti per l Egitto. Da novembre, per tre anni consecutivi, saremo presenti con una campagna molto forte su tutti i mezzi di comunicazione" ha concluso Abdalla.