Roma, (TMNews) - L'Italia è uno dei paesi nei quali "sono necessarie riforme strutturali per migliorare la competitività". Lo afferma il Fondo monetario internazionale Quanto alle prospettive di crescita, per la penisola il Fmi conferma la previsione di un lieve recupero del Pil quest'anno, un più 0,6 per cento dopo il meno 1,8 per cento del 2013, cui seguirà una accelerazione al più 1,1 per cento della crescita nel 2015.L'Italia viene elencata assieme a Francia, Sud Africa, Spagna e Gran Bretagna tra i paesi dove servono riforme per rafforzare la competitività.In generale il Fmi rileva un miglioramento della crescitaglobale, sospinto dai paesi avanzati mentre nelle grandi economieemergenti si è vista una nuova ondata di volatilità dei mercati.