Roma, 20 mar. (askanews) - Oggi 20 marzo Giornata internazionale della Felicità. Come se la passano gli italiani? Non proprio bene, almeno secondo l'indagine condotta da Eurostat, l'istituto di statistica dell'Unione Europea. Il livello di felicità degli abitanti del Belpaese è sotto la media europea, ma i giovani se la passano addirittura peggio. L'indagine svolta nel 2013 ha preso in esame le condizioni materiali di vita, quali reddito e lavoro, le relazioni sociali e lo stato di salute degli intervistati.Al top della felicità ci sono danesi, svedesi e finlandesi. E gli Italiani? Solo diciassettesimi su 29 nazionalità. Le cose vanno persino peggio se si guarda ai giovani tra 16-24 anni. Nella classifica della felicità, la gioventù della Penisola occupa il ventisettesimo posto insieme ai greci: nei fatti siamo terz'ultimi, stanno peggio solo ciprioti e bulgari. I giovani più felici abitano in Austria, Finlandia e Danimarca. Ma anche i ragazzi tedeschi non se la passano male: sono in ottava posizione.