Roma (TMNews) Ottanta aziende, quattro banche, sei associazioni imprenditoriali, per un totale di 200 partecipanti. Sono i numeri della 34esima missione di sistema, che fa tappa in Mozambico per cercare opportunità di business nei settori agroindustria, infrastrutture ed energia. L'economia del Mozambico è in forte espansione, con un aumento del Pil dell'8%, tra i più elevati del continente africano. Continuerà a crescere anche nei prossimi anni, spinta dal settore del carbone e dai nuovi investimenti in infrastrutture. In particolare, gas carbone e minerali trainano i settori più dinamici dell'economia, anche se oltre l'80% della forza lavoro è impiegata in agricoltura e pesca. Nella capitale Maputo, fino al 21 maggio, ci sono seminari di approfondimento e incontri bilaterali tra le imprese italiane e le controparti locali, oltre al forum istituzionale Italia-Mozambico. L'Italia è il quarto cliente del Mozambico, con una quota del 12,3% sul totale dell'export mozambicano. E nel paese africano sono già presenti circa 90 aziende italiane, attive nei settori economici di punta: idrocarburi, infrastrutture, biocombustibili, agroindustria e turismo. La missione di sistema, promossa dal governo, è organizzata, da Confindustria, Abi, Ice, Unioncamere, Rete imprese e Alleanza delle cooperative. Per l'Abi quella in Mozambico è la prima missione in un paese dell'Africa sub-sahariana, perchè anche le banche vedono potenzialità di crescita in questo mercato.