Milano, 11 dic. (askanews) - In Lombardia un'impresa su sette ha intenzione di assumere nel 2015, in particolare nei settori commercio, servizi e turismo, mentre una su quattro è ancora in una fase di incertezza. Fra le imprese intenzionate ad assumere una su tre offrirà contratti a tempo indeterminato. E' quanto emerge da un'indagine della Camera di Commercio di Milano presentata in occasione dell'incontro Caccia al lavoro. Il presidente Carlo Sangalli nel ribardire l'importanza dell'autoimprenditorialità e delle startup per creare occupazione ha anche confermato lo stanziamento di 20 milioni di euro a sostegno delle Pmi per il 2015. "La Camera di Commercio di Milano su questi due passaggi si sta spendendo molto e nonostante i tagli ha deciso di mantenere anche per il prossimo anno gli interventi economici per le Pmi", ha dichiarato Sangalli.Del resto il bilancio del mercato del lavoro lombardo in questi ultimi due anni è pesante e ricorda gli anni peggiori della crisi il 2009 e il 2010. Nel dettaglio il saldo fra entrate e uscite lo scorso anno è stato negativo per quasi 13mila unità che scendono a 6mila nel 2014.