Torino (askanews) - I prezzi degli immobili a Torino e provincia continuano a scendere. Lo rileva l'Osservatorio Fiaip del capoluogo piemontese. "I prezzi delle abitazioni a Torino sono calati nel 2014 del 7,2% rispetto al 2013", ha detto Luca Portinaro dell'Osservatorio Fiaip Torino, a margine dell'Assemblea annuale degli associati, che si è tenuta oggi a Palazzo Lascaris.Tengono i prezzi nei comuni della provincia "dove si registra un meno 5%" ha spiegato Portinaro. A fronte del deprezzamento degli immobili "le compravendite sono aumentate del 5%" ha rilevato l'Osservatorio Fiaip.Per il 2015 "prevediamo ancora prezzi in discesa. Si vedrà laluce in fondo al tunnel nel secondo semestre 2016 o a inizio2017" ha detto Portinaro, precisando "molto però dipenderà dallatassazione. Oggi il freno al settore immobiliare è la pressionefiscale"."Il mercato è ripartito, accogliamo con favore i segnali leggermente positivi" ha commentato Aurelio Amerio, Presidente della Fiaip di Torino, denunciando che negli ultimi 10 anni "la pressione fiscale sulla casa è triplicata".Un fatto che ha inibito l'azione di "chi negli anni tendeva a investire nel mattone, sperando nella produzione di un reddito da locazione" ha spiegato Amerio. E se i privati in anni recenti si sono lanciati in investimenti immobiliari con il contagocce, "c'è poi il problema dei capannoni e degli uffici che soffrono di parecchie percentuali di sfitto" ha concluso Amerio.