Milano, (TMNews) - L'ingovernabilità dell'Italia travolta dallo tsunami Grillo manda a picco i mercati finanziari europei, con Piazza Affari maglia nera in calo del 4%. E riporta in tensione lo spread, il differenziale fra Btp e Bund tedeschi, tornato intorno ai 330 punti, circa 40 punti in più rispetto alla vigilia delle elezioni. Un aumento che si è subito scaricato sugli interessi pagati dai Btp decennali emessi questa mattina, in aumento dello 0,5%. Sul fronte azionario, invece, i primi segnali di nervosismo erano già emersi nella seduta di Wall Street che ha ceduto l'1,5% seguita a ruota da Tokyo che ha lasciato sul terreno il 2,2%, trascinando con se tutti i listini asiatici. Poi è toccato ai mercati europei che dopo aver vissuto già ieri una giornata di passione in attesa di conoscere il verdetto delle urne, hanno dato oggi la loro valutazione del risultato elettorale: perdite vicine al 2% per Parigi e Londra che quasi raddoppiano per Madrid e Milano. A pesare i timori di un rallentamento delle riforme chieste dall'Ue per tenere in ordine i conti del paese e l'incognita Grillo con i suoi proclami sull'uscita dell'Italia dall'euro da oggi una realtà con cui confrontarsi.(immagini AFP)