Roma, (askanews) - Fiat Chrysler Automobiles ha inaugurato a Goiana, nello Stato diPernambuco, nel Nordest del Brasile, una delle regioni più povere del Paese, il nuovo complesso industriale Jeep, la prima fabbrica globale di FCA, la più moderna e grande nel mondo, con i miglior standard di efficienza, qualità e performance, progettata ecostruita da un team interculturale. Circa due anni e mezzo per realizzarlo e un investimento complessivo di oltre 2,2 miliardi di euro. La cifra più altainvestita nel settore automobilistico in Brasile nell'ultimo decennio.Con i suoi 700 robot, si estende su un'area di 260mila metri quadrati e ha una capacità produttiva di 250mila veicoli all'anno. Oggi costruisce la Jeep Renegade per i mercati dell'America Latina, ma può produrre tre modelli differenti. Ilmarchio Jeep torna così a essere costruito in Brasile dopo oltre 30 anni.L'impianto di Pernambuco è strategico per il piano di espansione internazionale del marchio Jeep, rafforza la presenza di FCA in Brasile e punta anche a dare impulso allo sviluppo economico e sociale di tutta l'area. A inaugurarlo, la presidente dellaRepubblica brasiliana, Dilma Rousseff, il governatore di Pernambuco, Paulo Camara, e i vertici del gruppo, il presidente John Elkann e l'amministratore delegato Sergio Marchionne.