Città del Vaticano, (TMNews) - Un evento di rilevanza mondiale dal punto di vista religioso, ma anche un toccasana economico per l'Italia in crisi. L'elezione del nuovo Papa Francesco ha dato un forte impulso al business del turismo a Roma, tanto che gli esperti stimano che a marzo i visitatori siano aumentati del 4-5%. Tra loro c'è la famiglia Perry, che arriva dal Galles. "Abbiamo speso circa un migliaio di euro solo di spese, poi 1.500 per l'albergo e altri 800 per i voli: è un'esperienza costosa ma ne vale la pena" dice il capofamiglia. Gli albergatori sono soddisfatti, si preannuncia un anno positivo grazie al nuovo Papa."Ci aspettiamo effetti almeno per i prossimi due anni" spiega Ciro Verrocchi, general manager dell'hotel Intercontinental De la Ville. Nel weekend di Pasqua la disponibilità di stanze negli hotel romani era esaurita. "Abbiamo toccato il 6% di presenze in più dello scorso anno" dice Giuseppe Roscioli, di Federalberghi Roma. Non si sa il numero preciso di turisti religiosi che visitano la città, ma si stima che nei prossimi anni il Papa argentino attiri visite dall'America Latina. "Tutti vogliono essere qui - dice questa ragazza - e io lo dimostro". Per certo si sa che un decimo dei 46 milioni di visitatori che ogni anno si recano in Italia sono spinti dall'interesse per Città del Vaticano. Una speranza non solo spirituale, ma anche economica, per un Paese in crisi.