Roma (TMNews) - All orizzonte del settore Ict siprofila, dopo anni di decrescita, la prospettiva di un inversionedi tendenza. A fine 2014, il trend degli investimentidovrebbe passare da -4,4% registrato a fine 2013 a +0,6%,tornando così a crescere. La stima è di Assinform, l associazionedelle imprese dell Information Technology di Confindustria.Secondo il Rapporto oggi conta la capacità disviluppare un ecosistema digitale, legata a doppio filo proprioalle nuove aree ICT. E queste in Italia mostrano dinamicheincoraggianti. Il cloud esprime un mercato ancora nascente (pocopiù di 750 milioni nel 2013), ma in forte crescita (+32,2%).Quanto ruota attorno alle nuove modalità di raccolta e utilizzodi dati è in movimento (le applicazioni connesse alla gestionedei dati cubano alcune centinaia di milioni; parte del mercatodella sicurezza, nell insieme pari a circa 760 milioni, riguardaancora la protezione dei dati; le applicazioni analitiche valgonoquasi 460 milioni). L e-commerce, dopo gli 11,3 milioni del 2013(+18%), ne promette 13,2 per il 2014 (+17%). L Internet dellecose, ove i più diversi oggetti (in ambito industriale,logistico, veicolare, domestico, energetico-ambientale)acquisiscono funzionalità proprio grazie alla capacità dirilevare e scambiare dati, ha espresso nel 2013 un mercato di1.430 milioni (+13%), atteso crescere ancora.