La musica è in ripresa, ma non muove più i soldi di prima della crisi. E allora le case discografiche hanno imparato a diversificare: sono sempre più frequenti gli artisti che si prestano come testimonial di marchi che investono in pubblicità. Ne parliamo con Jake La Furia, rapper del Club Dogo, e suo padre Gianpietro Vigorelli dell’Agenzia Dlv Bbdo, uno tra i maggiori pubblicitari italiani.