Roma, 30 lug. (askanews) - I dettagli scientifici della terza missione di Paolo Nespoli sulla Stazione Spaziale internazionale verranno resi noti soltanto tra un anno ma il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston, ha voluto anticipare quello che secondo lui sarà l'aspetto più importante."L'aspetto più importante della missione è che Nespoli raggiungerà oltre un anno di permanenza complessiva nello spazio: c'è tutta una serie di fenomeni legati all'invecchiamento delle persone esposte allo stress causato dalla mancanza di gravità" e da quello provocato "da radiazioni solari e raggi cosmici che, grazie a questa missione di Nespoli, potranno essere studiati con maggiore accuratezza""Ricordiamoci che Nasa e Russia hanno giù iniziato a fare voli in orbita di un anno proprio per mettere a fuoco problematiche che possono sorgere un astronauta sta tanto tempo nello spazio. Questo è un elemento caratterizzante. Paolo Nespoli raggiungerà con questa missione oltre un anno di permanenza nello spazio, sarà il secondo astronauta europeo che ha fatto questo tipo di risultato e credo che parte delle misurazioni che verranno fatte durante il suo volo riguarderà anche questo aspetto, una caratteristica, quella di essere rimasti così tanto nello spazio, che pochi astronauti hanno raggiunto".