Milano, (TMNews) - L'agenzia Fitch ha tagliato il rating dell'Italia declassandola da A- a BBB+ con outlook negativo. Sul giudizio pesa l'esito delle ultime elezioni politiche e dell'incertezza sulla formazione del nuovo governo che ne è seguita. Secondo l'agenzia infatti, che definisce "inconcludente" il risultato uscito dalle urne il 24 e 25 febbraio scorsi, è "improbabile" la formazione di un esecutivo stabile nelle prossime settimane.La recessione in atto in Italia, una delle "più profonde in Europa", metterebbe "a rischio gli sforzi di risanamento di bilancio" e aumenterebbe "i rischi del settore finanziario". Fitch prevede nel 2013 un debito pubblico vicino al 130% e una contrazione del Pil italiano dell'1,8%. Problematiche a cui "un governo debole" risponderà con più lentezza e meno efficacia.