Hong Kong, (TMNews) - Il bancomat per la moneta elettronica arriva a Hong Kong. La megalopoli è tra le prime città al mondo dove sono stati installati i primi dispositivi per il prelievo di Bitcoin, chiamati Robocoin: permettono di comprare ma anche di vendere la valuta elettronica. "Ci rivolgiamo a chi usa Bitcoin da tempo. A Hong Kong c'è una carenza di piattaforme di transazione, quindi stiamo cercando di promuovere questa piattaforma per offrire alla gente la possibilità di utilizzare la moneta elettronica" spiega la portavoce della compagnia Bitculus, che ha installato le macchinette. I primi bancomat hanno suscitato qualche perplessità sul rispetto della privacy: per completare una transazione occorre fornire la scansione dell'impronta digitale, il numero di telefono, una foto e la carta di identità. "Abbiamo una commissione per transazione che può variare: ora che siamo in fase di lancio è del 5% per comprare e vendere" spiega la portavoce. La percentuale di commissione definita più elevata del solito è stato uno degli elementi che all'inizio ha fatto storcere il naso agli utenti dei Robocoin.(immagini Afp)