Milano (askanews) - Il gigante bancario britannico Hsbc ha annunciato il taglio di 50mila lavoratori, fra licenziamenti e cessioni, all'interno di un piano di ristrutturazione globale che prevede la riduzione del personale di circa il 10%, tagliando tra i 22mila e i 25mila dipendenti. A questi numeri vanno aggiunti i lavoratori persi con le cessioni delle attività in Turchia e Brasile. L'obiettivo è realizzare una riduzione dei costi da fino 5 miliardi di dollari all'anno da qui al 2017 e concentrarsi su aree geografiche diverse, in particolare l'Asia. La banca vuole accelerare gli investimenti nel Paese che considera "il centro degli investimenti internazionali nei prossimi 10 anni".Hsbc nei mesi scorsi è stata coinvolta nello scandalo "Swissleaks", che ha visto la sua filiale a Ginevra accusata di pratiche illegali per evadere il fisco.(Immagini Afp)