Verona (askanews) - "Le sanzioni sono un gioco a somma negativa, prima vengono superate meglio sarà per tutti. Queste rendono tutti più poveri, è evidente, ma l'impoverimento non è equamente distribuito ed è più penalizzante per l'Italia".Lo ha detto al Forum Eurasiatico di Verona il presidente del consiglio di gestione di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro."Vi è un'asimmetria nei rapporti tra Russia e Italia - ha aggiunto - mentre la Russia può procurarsi prodotti da altri Paesi, come nel settore agroalimentare, o come per la moda rinviare le importazioni, noi non possiamo sostituire le materie prime provenienti da Mosca".