New York, (TMNews) - All'avanguardia nella tecnologia, ma non nella diversità: è l'immagine di Google che emerge da un rapporto del colosso informatico, secondo cui solo il 30% dei suoi 46.170 impiegati sono donne. Di queste, il 17% lavora nella divisione tecnologica e il 21% ha una posizione di comando.Ma non è tutto: la maggioranza dei lavoratori uomini sono occidentali (il 61% del totale) contro il 30% di asiatici, il 3% di ispanici e solo il 2% di afroamericani. Mountain View ha però messo subito le mani avanti: "Google non è nel punto i cui vorrebbe essere in termini di diversità", ha detto Laszlo Bock, vicepresidente della divisione che gestisce il personale, in una nota pubblicata sul blog di Google. Che tuttavia ha ricordato che non è facile riuscire a far salire il numero di donne e di persone appartenenti a minoranze.Come cause Bock ha citato diversi dati: solo il 18% delle donne hanno svolto studi di informatica, mentre solo il 10% di ispanici e afroamericani hanno una laurea. Dal 2010 Google ha stanziato 40 milioni di dollari per corsi di studi dedicati alle donne.