Santa Margherita,(TMNews) - "Non so di cosa si tratti. Abbiamo tante ipotesi allo studio. E' difficile capire da uno slogan". Così il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ha commentato a margine del convegno dei giovani di Confindustria la proposta di un reddito minimo a tempo lanciata dal presidente Jacopo Morelli."Il reddito minimo di inserimento è una cosa - ha proseguito -quello di cittadinanza è un'altra. Abbiamo ammortizzatori sociali che naturalmente funzionano per un periodo di tempo. Stiamo lavorando seriamente per modificare quello che bisogna modificare sulla legge che regola il mercato del lavoro per trovare incentivi per stimolare l'occupazione, soprattuto giovanile; rivedere gli ammortizzatori, in particolare quelli in deroga; dare una scossa maggiore ai servizi per l'impiego perchè se non migliora la formazione verso l'impiego non possiamo avereammortizzatori sociali che durino in eterno".