Roma, (askanews) - Anche l'Italia, come altri Paesi europei da sempre compatti nella promozione di se stessi e delle proprie imprese all'estero, può contare su un progetto coordinato che mette insieme governo, rappresentanze istituzionali e aziende private, con Sistema Italia, ha spiegato Edoardo Garrone, presidente del Gruppo Tecnico Internazionalizzazione associativa di Confindustria.

"Da tanti anni, da imprenditori, guardando ad altri paesi, come Francia e Germania abbiamo lamentato di essere lasciati soli dallo stato italiano, adesso con un lavoro fatto tutti i giorni con la vicepresidente di Confindustria Licia Mattioli che si occupa dell'internazionalizzazione e delle missioni all'estero con il governo, abbiamo lavorato per far sì che il ministero degli Esteri desse l'input giusto alle ambasciate per creare un tavolo di coordinamento tra rappresentanze economiche all'estero istituzionali e private: è nato il tavolo Sistema Italia che è molto importante perché quando ci si muove in modo compatto e coordinato i risultati si ottengono più velocemente e più facilmente. E' un progetto fondamentale che si svilupperà e potremo dire finalmente che anche l'Italia si muove tutta insieme".