San Pietroburgo (askanews) - Si è aperto con respiro politico internazionale il Forum Economico di San Pietroburgo, la Davos russa ospitata dal leader del Cremlino Vladimir Putin e che vede come ospite d'onore il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Oggi alla cerimonia di inaugurazione hanno preso parte il segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-moon e il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker. Il primo ha sottolineato il ruolo chiave di Mosca, quale membro fondatore del Palazzo di Vetro e ha sottolineato l'importanza dei cambiamenti climatici che vanno messi al centro dell'agenda internazionale.

Juncker invece ha richiamato l'attenzione sul momento complicato vissuto dall'Ue, ma anche sulla crescente diffidenza tra Unione Europea e Russia. Il presidente della Commissione invece vede margini per ricostruire la fiducia. E con questo, il calcio di inizio al Forum, che il Cremlino vuole usare per ricostruire il dialogo, è stato dato.