Bucarest (TMNews) - Il fiore di sambuco è l'ingrediente di base per una bevanda dolce tipicamente estiva, gustosa e rinfrescante e ora è anche una importante risorsa economica per le zone rurali della Romania, paese tra i principali produttori di sambuco al mondo.Nel 2012 quasi 27 tonnellate di fiori di sambuco sono state raccolte e lavorate da un'azienda della Transilvania che ne ha estratto il succo poi esportato in Gran Bretagna per essere trasformato in bevanda."Penso che la nostra società rappresenta un'importante occasione di lavoro stagionale - spiega il presidente Jim Turnbull - ha un notevole impatto sociale sull'economia del Paese, soprattutto come occasione di lavoro per i membri più poveri della comunità. L'anno scorso abbiamo dato lavoro a 1300 persone per la raccolta. Non è male".L'azienda di Jim adesso è il secondo più grande datore di lavoro nel Paese. I mieititori normalmente guadagnano circa mezzo euro per ogni chilo raccolto. Un'opportunità per chi è senza lavoro ma anche un'occasione di business, come è accaduto a Sorin, rientrata in patria dopo aver tentato invano la fortuna in Finlandia. In Romania, grazie ai fiori di sambuco, Sorin ha messo su una sua azienda in cui trasforma i fiori in sciroppi che vende in tutto il mondo."Ho sempre sognato - spiega - di vivere dei frutti della mia terra. Sono solo all'inizio ma mi sembra molto promettente.Certo tutto questo non può risolvere i problemi di crisi e disoccupazione che da sempre affliggono il Paese ma di certo rappresenta un buon motivo per sperare in una "dolce", seppur lenta, rinascita.(Immagini Afp)