Napoli (TMNews) - In piazza per dire "no" all'Enasarco e al doppio versamento a fini previdenziali. A Napoli sit in e sventolio di bandiere della Fiaip dinanzi alla sede della Camera di Commercio per "continuare la battaglia contro un ente previdenziale integrativo che vuole cooptare tutti gli agenti immobiliari nella propria sfera". La mobilitazione, che ha anche previsto un dibattito sulle problematiche della contribuzione, vuole puntare a sensibilizzare l'opinione pubblica su un tema già al centro di inchieste giornalistiche e interrogazioni parlamentari bipartisan.Il disegno di Enasarco sulla questione "produrrebbe un aumento della tassazione per gli agenti immobiliari - ha detto il presidente nazionale della Fiaip, Paolo Righi - perché è l'unico ente in Europa, e forse nel mondo, i cui contributi non vengono ricongiunti all'Inps. Gli agenti immobiliari, che già pagano l'Inps, si troverebbero obbligati a pagare una previdenza integrativa e poi, nel caso dovessero cambiare mestiere, perderebbero tutti i contributi versati".