Milano (TMNews) - Un anno da record. Il 2013, secondo i dati diffusi dal rapporto della Fao, fa segnare il livello assoluto per la produzione di cereali nel mondo, con un incremento rispetto all'anno precedente del 7%. La notizia è particolarmente interessante, in quanto, secondo l'organizzazione delle Nazioni Unite, l'aumento di produzione consente di sopperire alla domanda globale, il che significa una previsione di stabilità dei prezzi per il 2014. Dato che assume grande rilevanza per il fatto che gli acquisti di alimenti di base incidono molto sull'economia dei Paesi più poveri.Diverso invece il caso dell'Egitto, dove le scorte di grano potrebbero esaurirsi nel giro di meno di due mesi. Per questo la Fao lancia un allarme sulla sicurezza alimentare del Paese, già provato da mesi di manifestazioni e dagli ultimi, drammatici, sviluppi della situazione politica. Un elemento di ulteriore instabilità sociale in un momento in cui evidentemente non ce ne sarebbe bisogno.