Milano, (askanews) - La Carta di Milano è l'importante eredità che Expo Milano 2015 lascerà al mondo intero. E' per questo che ne è stata pensata una versione "junior", per educare i più giovani al rispetto del cibo e a un suo consumo consapevole. Da Palazzo Vecchio, a Firenze, in occasione di "Italia 2015: il Paese nell'anno dell'Expo" il ministro Maurizio Martina spiega le ragioni di questa scelta:"La carta è una occasione per far comprendere alle nuove generazioni la sfida alimentare globale e il tema del diritto al cibo. Avere una versione junior significa fare formazione".Intanto prosegue la stesura di questa Carta sul tema del diritto al cibo, un work in progress che vivrà diversi momenti prima della presentazione ufficiale:"Il 7 aprile avremo un confronto sulla carta di Milano con l'Onu. Il 15 aprile tappa a a Bruxelles per presentare carta a Commissione Ue e parlamento europeo. Tra il 15 e il 28 di aprile avremo un altro appuntamento importante di confronto col parlamento italiano. E poi naturalmente ricordo che la carta sarà presentata ufficialmente il 28 di aprile a Milano nel corso dei lavori di Laboratorio Expo 00.01.00