Roma, (TMNews) - Una missione internazionale per portare il Made in Italy a New York e Washington. Si chiama UsaCamp l'iniziativa che porta le migliori startup italiane negli Stati Uniti dal 26 febbraio al 4 marzo.Si tratta del primo esperimento di barcamp - la rete internazionale di non conferenze aperte i cui contenuti sono proposti dai partecipanti stessi - nella storia di Wall Street. Vi prenderanno parte gli investitori e i venture capital americani interessati ai progetti di impresa italiani ad alto potenziale di crescita legati ai mercati del Web, Green economy e Life Science.L'iniziativa è promossa dal Padiglione Italia per Expo 2015 in vista dell'esposizione universale di Milano. Il presidente Expo 2015 e Commissario generale di Sezione per il Padiglione Italia, Diana Bracco: "Abbiamo lavorato con un percorso di avvicinamento tra ItaliaCamp che è un serbatoio di innovazione e idea e Padiglione Italia che è un vivaio di idee, uno spazio dove far germogliare idee e talenti e start up se ce la facciamo".Il progetto ha il sostegno della presidenza del Consiglio. Antonio Catricalà, viceministro: "Andiamo negli Stati Uniti a mostrare la nostra capacità e forza innovativa sia nella City, sia a Washington, capitale della geopolitica mondiale. Dobbiamo avere più fiducia in noi stessi, nelle nostre capacità. Le idee in Italia ci sono, dobbiamo avere più coraggio".