Roma, (TMNews) - Sarà l'agile architettura dei noti mercati coperti di Parigi, Les Halles, a ispirare il padiglione della Francia, 65esimo Paese aderente all'Esposizione universale del 2015. Il Paese ha firmato a Palazzo Farnese il contratto di partecipazione, accogliendo la sfida che lancia Expo 2015 con il tema "Nutrire il pianeta. Energia per la vita". Proprio su questo argomento è intervenuto il presidente della Camera, Laura Boldrini, che ha preso parte alla cerimonia: "Credo che assicurare cibo a sufficienza per tutti gli esseri umani deve essere un traguardo raggiungibile, deve essere possibile, come dice lo slogan dell'Expo di Milano: 'Nutrire il mondo'. Non può essere solo un auspicio, deve essere possibile. Credo che i nostri due Paesi, l'Italia e la Francia, hanno molto da offrire per raggiungere questo obiettivo". Una relazione molto animata quella della Boldrini che si è soffermata a lungo sul tema dell'alimentazione mondiale. In questo senso, la presidente della Camera ha puntato il dito contro gli sprechi alimentari:Ups13:28-13:47"Ogni anno 89 milioni di tonnellate di alimenti vengono gettati o lasciati marcire, mentre 879 milioni di persone non hanno di che nutrirsi. Non è accettabile".Alla cerimonia a Palazzo Farnese, introdotta dall'Ambasciatore francese in Italia Alain Le Roy, sono intervenuti anche il ministro degli Esteri, Emma Bonino, il ministro delegato all'agroalimentare Giullaume Garot, e il presidente dell'Assemblea nazionale francese Claude Bartolone.