Roma, (TMNews) - A causa della crisi sempre più famiglie e imprese non pagano le bollette."Nel 2012, con aggravamento nel 2013, le sofferenze correlate alla crisi si sono manifestate anche nel cosiddetto mercato di massa, in maniera evidente sotto forma di morosità di imprese e famiglie, pur al netto di comportamenti opportunistici comunque difficili da isolare". Sono dati dell'Autorità per l'energia, che ha evidenziato che i consumi di energia nel 2013 sono scesi più del Pil."Per quanto riguarda il settore elettrico nel 2013 i consumi si sono ulteriormente ridotti del 3,4% rispetto a quelli già depressi del 2012, scendendo sotto la soglia dei 300 TWh, con una contrazione ben maggiore di quella registrata dal Pil nello stesso periodo (-1,9). La domanda di gas invece registra un calo rispetto al 2012 del 6,5% attestandosi poco sopra i 70 miliardi di metri cubi".