Roma, (TMNews) -"Mi si permetta di ricordare alcuni dati lievemente incoraggianti sul fronte dei prestiti. La situazione in Europa resta tesa, ma il grado di tensione sembra diminuire in alcuni paesi, per quanto riguarda la disponibilità dei mutui e in generale gli ostacoli che le imprese incontrano. Su tutti questi fronti pare ci sia un minor grado di restrizione in alcuni paesi, tra cui anche l'Italia": a dirlo il governatore della Bce Mario Draghi in un passaggio della sua lectio magistralis alla Luiss di Roma.