Francoforte, (TMNews) - I mercati si sono mostrati meno "impressionati" dal voto in Italia rispetto ai politici e ai giornalisti. Lo ha affermato il presidente della Bce Mario Draghi, nella conferenza stampa al termine del Consigliodirettivo. "Dopo un certo eccitamento iniziale, a seguito delle elezioni, ora i mercati sono tornati più o meno dove stavano prima".Secondo Draghi i mercati "capiscono che viviamo in democrazia, siamo 17 paesi, con elezioni locali e generali. Questo fa parte della democrazia che ci sta cara a tutti". Ora come ora i mercati "appaiono meno impressionati" dalle elezioni in Italia di quanto non lo siano "i politici e voi (giornalisti-ndr)".