Roma, (askanews) - Dopo sette anni il mercato immobiliare torna a crescere. L'osservatorio di settore dell'Agenzia delle Entrate ha registrato l'anno scorso un aumento dell'1,8% delle compravendite.Un'inversione di tendenza che chiude un lungo periodo di crisi del mattone, culminato nel 2012 quando si è assistito ad un tonfo del 23% del numero di case vendute. Mercato tornato vivace soprattutto nelle grandi città con incrementi a doppia cifra a Bologna, Genova, Roma e Firenze.Ma non è tutto rose e fiori. Il numero di abitazioni vendute, seppur tornato ad aumentare, resta sui livelli del 1985. E i prezzi continuano a scendere. Ancora un -0,8% nel secondo semestre del 2014 che riporta i valori delle case indietro ad inizio 2006.Incoraggianti invece i dati sul credito. I mutui ipotecari sono aumentati del 12,7% nel 2014 per un erogazione media di 119mila euro. In discesa sia i tassi, intorno al 3,4%, che la rata media iniziale, a circa 631 euro al mese.